In fila per la fascia: la fabbrica delle Miss vale 100 milioni

Pubblicato il 6 Agosto 2011 16:18 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2011 16:18

ROMA – Cinquecentomila ragazze sulla passerella, mille marchi, 784 validi solo per l’Italia, 247 comunitari, 43 internazionali: questo il numero dei concorsi di bellezza depositati all’ufficio brevetti in italia; 18 mila quelli registrati nel mondo.

Per quanto riguarda il nostro Paese, non tutti i marchi depositati vengono effettivamente utilizzati; quelli attivi sarebbero più di 400. Il Concorso più importante è naturalmente Miss Italia: il quotidiano “la Repubblica” dedica un’inchiesta a quella che definisce “la fabbrica delle miss” che vale – scrive – 100 milioni.

Peccato che il Concorso della famiglia Mirigliani, proprietaria del marchio Miss Italia, sia alle prese con organizzatori che cercano di imitarla associando il nome storico a titoli occasionali che creano confusione: una ragazza è convinta di partecipare alla vera Miss italia e invece si tratta di un altro concorso.