Modena, cadavere di giovane cinese trovato in un borsone

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 novembre 2017 22:59 | Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2017 23:00
polizia-ansa-auto

Foto Ansa

MODENA – Orrore a Modena per il ritrovamento del cadavere di un ventenne cinese che era stato rinchiuso in un borsone. La macabra scoperta è stata fatta in casa dalla madre, anche lei cinese, e dal suo compagno, un avvocato penalista modenese, dopo che due amici del giovane si erano allontanati dall’abitazione.

Il giovane Hu, soprannominato Leo, sabato pomeriggio aveva ricevuto la visita di alcuni amici nella sua stanza. L’avvocato, insospettito dal silenzio, si è  avvicinato e ha incrociato due amici che gli hanno detto che Leo era sceso e subito dopo sono usciti.

Poi insieme alla madre del ragazzo è entrato e ha trovato la camera disordinata e i vestiti che erano dove non avrebbero dovuto essere. Poi la macabra scoperta del corpo di Leo all’interno del borsone. Non è chiaro come sia morto, forse soffocato o per un colpo alla testa ma sara’ l’autopsia a stabilirlo.

Possibile che i due amici volessero trasportare il borsone all’esterno ma poi lo hanno lasciato li’ temendo di essere bloccati dall’avvocato.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other