Modena, uomo in coma dopo la violenza: arrestato un imbianchino italiano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2019 18:44 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 22:03
Modena stupro coma arresto

Foto archivio ANSA

MODENA – Si è svegliato dal coma l’uomo violentato e ricoverato in ospedale a Modena e ha indicato il suo aggressore. La polizia il 17 settembre, dopo altre indagini, ha arrestato un imbianchino italiano di 39 anni, di origine campana, con l’accusa di lesioni gravi e violenza sessuale nei confronti della vittima 38enne di Mirandola.

Dopo la violenza, la vittima è stata sottoposta a tre interventi chirurgici e posta in coma farmacologico dai medici dell’ospedale. Secondo le indagini svolte dalla polizia e coordinate dalla procura di Modena, la vittima è stata fatta oggetto per lungo tempo di aggressioni e vessazioni da parte dell’arrestato che lo sottoponeva a continue violenze appunto tra le mura domestiche.

Una situazione quasi di sudditanza quella vissuta dal mirandolese, spiegano gli inquirenti, che mai aveva sporto denuncia per paura di subire ripercussioni. Prima di essere sottoposto a coma farmacologico viste le gravissime lesioni riportate durante la violenza, la vittima aveva inizialmente dichiarato di essere stato aggredito da ignoti a Ferrara.

Al suo risveglio ha invece riferito agli agenti il nome del presunto aggressore. La polizia all’alba del 17 settembre ha arrestato il 39enne accusandolo di lesioni gravi e violenza sessuale. (Fonte ANSA)