Modena: detenuto nigeriano aggredisce agenti con una lametta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Luglio 2019 15:59 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2019 15:59
Modena: detenuto nigeriano aggredisce agenti

La cella di un carcere (Ansa)

MODENA – “Un quotidiano bollettino di guerra, nelle carceri del Paese, senza trovare ancora soluzioni riparative a episodi nefasti per il buon andamento organizzativo e di tutta la collettività Penitenziaria”. Sono le parole di Giuseppe Merola del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria a seguito dell’aggressione avvenuta lunedì ad alcuni agenti nella Casa lavoro di Castelfranco Emilia, nel Modenese, di cui uno è rimasto ferito all’addome e ricoverato in ospedale.

Secondo quanto emerso, un detenuto nigeriano è andato in escandescenze aggredendo i poliziotti penitenziari con una lametta. “Quotidianamente assistiamo a situazioni analoghe – aggiunge il sindacalista – e i poliziotti penitenziari continuano a essere esposti a questi elevati rischi, senza che vengano adottate efficienti ed efficaci misure di tutela. L’Amministrazione Penitenziaria deve tener conto delle situazioni allarmanti che attanagliano la vita degli Istituti Penitenziari: aggressioni, gesti autolesivi e anticonservativi, risse, incendi, evasioni. Le lavoratrici e i lavoratori – conclude Merola – meritano rispetto e dignità per la loro preziosa ed indispensabile professionalità, a giovamento del loro mandato istituzionale”. (Fonte Agi).