Modena, evade dai domiciliari per prendersi un tè al piano di sotto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 settembre 2014 16:37 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2014 16:41
Modena, evade dai domiciliari per prendersi un tè al piano di sotto

Evade dai domiciliari per prendersi un tè al piano di sotto

MODENA – Un nordafricano di 34 anni ai domiciliari per rapina a Guiglia, nel modenese, è evaso per prendere un tè con un connazionale nell’appartamento al piano inferiore ed è stato così portato in carcere dai carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di revoca dal Gip di Salerno.

A Salerno il magrebino aveva compiuto due rapine in seguito alle quali era stato arrestato. La prima nel febbraio del 2013, quando prese di mira una ragazza su un treno e le prese il telefono cellulare, la seconda nel giugno di quest’anno e sempre per impossessarsi di un portatile. Il 34enne era stato arrestato nel primo caso dalla polizia, nel secondo dai carabinieri. Gli erano stati però concessi i domiciliari nella sua abitazione nel modenese, ma ieri sera, 10 settembre, i militari dell’Arma lo hanno sorpreso mentre beveva tè con biscotti nell’appartamento sotto il suo.

Nei confronti dell’extracomunitario sono scattate quindi le denunce per evasione e per non aver rispettato il divieto di parlare solo con persone indicate nell’ordinanza relativa ai domiciliari. Questi gli sono stati revocati con una nuova ordinanza e l’uomo si trova ora nel carcere di Modena.