Modena, la ex lo rifiuta e lui la aggredisce con un machete

Pubblicato il 15 novembre 2010 10:21 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2010 10:59

Ha incontrato la sua ex per convincerla a tornare con lui, ma lei non ne ha voluto sapere. Allora la ha aggredita con un machete provocandole ferite alle braccia e una subamputazione alla mano sinistra. Per questo un cinese di 25 anni, residente nel padovano, ma domiciliato a Novi (Modena), è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio.

L’aggressione è avvenuta poco dopo le 16 a Medolla (Modena), quando l’arrestato è andato a casa della sua ex fidanzata, una connazionale di 23 anni, titolare di un bar. Le grida della vittima hanno allarmato la sorella e l’attuale fidanzato della giovane che sono intervenuti e sono riusciti a disarmare l’aggressione riportando, nella colluttazione, lievi ferite. La ragazza aggredita, invece, è stata portata al policlinico di Modena dove è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Non è, comunque, in pericolo di vita.