Modena, ex moglie lavora? Non ha diritto all’assegno di divorzio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 novembre 2017 7:30 | Ultimo aggiornamento: 21 novembre 2017 1:53
divorzio-assegno

Modena, ex moglie lavora? Non ha diritto all’assegno di divorzio

MODENA – Se l’ex moglie lavora non ha diritto all’assegno di divorzio. Questo il precedente che il tribunale di Modena ha sancito con la sentenza nei confronti di una donna che ha così perso 3500 euro al mese e che si è vista costretta a pagare le spese straordinarie della figlia al 50% con l’ex marito.

Carlo Gregori sul quotidiano La Gazzetta di Modena scrive che non basta essere disoccupata, se si ha esperienza e abilità per svolgere un lavoro l’ex coniuge non è tenuto al mantenimento, come nel caso Berlusconi-Lario. Questa la nuova lettura delle disposizioni della Cassazione che sono così state interpretate dai giudici di Modena sull’obbligo di mantenimento dell’ex coniuge finanziariamente debole:

“Nel 2014 è stato presentato ricorso contro lo stato delle cose. Lo scorso maggio i giudici hanno preso atto della separazione a tutti gli effetti e della mancanza di volontà di riappacificarsi. Ed è in questo momento che la causa è entrata nel vivo. La situazione in corso prevedeva che da sette anni l’ex marito (assistito dall’avvocato Umberto Cattini) pagasse alla ex moglie un assegno di mantenimento di 3.500 euro al mese. Per la figlia, il medico staccava ogni mese un assegno di 700 euro, che era congruo, come riconoscono i giudici, al momento in cui il padre se ne era andato da casa, quando lei era adolescente. Il padre ha poi lasciato loro una casa con piscina e ha sempre pagato le spese straordinarie per la figlia. Insomma, si sobbarcava un’enorme mole di spese ingenti.

Ma la ex moglie, avviando la causa, chiedeva di più: voleva per sé 3.500 euro al mese, per la figlia un assegno di 1500 euro e il pagamento al 100% delle spese straordinarie, dicendosi “impossibilitata” a pagare lei. Come sempre in queste cause astiose tra ex coniugi, i giudici hanno il compito di accertare la realtà dei fatti al netto delle reciproche accuse e anche delle dichiarazioni che minimizzano gli aspetti più delicati. I due ex coniugi sono ultracinquantenni modenesi. Lui è un medico specialista che fino a tre anni fa percepiva entrate ingenti, grazie alla sua abilità professionale, ma che ora ha ridotto di molto la dichiarazione dei sui redditi. Lei, invece, dopo la separazione ha lavorato per alcuni anni come impiegata in un ufficio percependo uno stipendio di 30mila euro all’anno”.

La donna inoltre si era licenziata ed era andata a vivere nelle isole Canarie in Spagna, inoltre risulta proprietaria di una casa familiare in Italia e possiede piccole parcelle immobiliari da eredità familiari.

“I giudici notano a questo punto che la signora «ha chiaramente dimostrato la capacità di dotarsi di un reddito da lavoro adeguato alle sue esigenze». Su questa conclusione si fonda il giudizio che porta alla sentenza: «Anche volendo tenere conto dell’attuale inattività lavorativa, appare evidente l’assenza dell’elemento dell’insussistenza di mezzi adeguati. La signora ha dimostrato di possedere una capacità lavorativa e reddituale anche dopo anni di inattività ormai dotata di esperienza lavorativa, essendo titolare di presumibilmente ampie risorse mobiliari e vivendo all’estero in condizioni di fiscalità agevolata (…) è da considerare economicamente autosufficiente o in ogni caso in grado di dotarsi di un reddito adeguato.

«La domanda per l’assegno di divorzio della ricorrente va quindi respinta perché infondata», è la conclusione alla quale arrivano i giudici. I giudici hanno invece riconosciuto alla figlia un adeguamento dell’assegno di mantenimento a mille euro perché, anche se adulta, studia all’università e non ha mezzi di sostentamento autonomi. La ex moglie dovrà infine concorrere alle spese straordinarie della figlia per il 50%”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other