Modena: la tomba dell’ex poliziotto danneggiata 11 volte in 6 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2019 13:00 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2019 13:00
Modena: la tomba dell'ex poliziotto danneggiata 11 volte in 6 anni

Modena: la tomba dell’ex poliziotto danneggiata 11 volte in 6 anni

MODENA – Danneggiata ancora una volta la tomba di un poliziotto a Modena. Si tratta dell’undicesima volta negli ultimi anni, ma nessuno riesce ad individuare l’autore del gesto vandalico. Come riporta Francesco Vecchi per Il Resto del Carlino, al cimitero di Saliceto Panaro, nell’agosto del 2015 ci fu il danneggiamento del loculo di Michele Delcore, ex agente della polizia stradale morto per cause naturali il sei aprile del 2013, quando aveva 82 anni. In quella occasione la stessa mano che aveva già colpito una decina di volte nei due anni precedenti ed era entrata in azione nuovamente, rompendo la protezione in plexiglass che era stata messa lì dai familiari proprio per evitare il ripetersi di episodi del genere.

Tra venerdì e sabato scorso il vandalo è tornato a colpire, ancora una volta, sempre sulla tomba di Michele Delcore. L’azione, come nelle altre occasioni, è priva di messaggi o riferimenti. Non solo, anche il giorno scelto pare essere del tutto casuale: non si tratta di una data significativa nella vita dell’ex poliziotto. Il vandalo è riuscito a togliere la fotografia in ceramica del defunto, una raffigurazione religiosa e anche un vasetto con dei fiori. Tutto materiale che è stato rinvenuto in un cassonetto dei rifiuti sempre all’interno del cimitero di Saliceto, se si esclude la raffigurazione religiosa in ottone che è invece sparita nel nulla.