Mohamed Fikri: “Mi sento marchiato. Quando è stato arrestato Bossetti…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2014 12:06 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2014 12:06
Mohamed Fikri

Mohamed Fikri

BERGAMO – “Che si arrangino non ne voglio più sapere nulla” Mohamed Fikri, il piastrellista marocchino di 26 anni, unico indagato per la morte di Yara Gambirasio fino all’arresto di Massimo Bossetti è in fila per il rinnovo del suo permesso di soggiorno quando viene intervistato dal Gazzettino.

“Mi sento marchiato – dice Fikri – questa storia mi ha rovinato. Non riesco neppure a trovare lavoro, né in Italia né all’estero. Quando è stato arrestato Bossetti, in Marocco i giornali hanno scritto che ero appena stato scarcerato”.