Moncalieri, col monopattino a 100 km/h: multa di mille euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2020 12:05 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2020 12:06
Moncalieri, col monopattino a 100 km/h: multa di mille euro

Moncalieri, col monopattino a 100 km/h: multa di mille euro (foto d’archivio Ansa)

A cento chilometri all’ora su un monopattino elettrico per le strade di Moncalieri (siamo quindi in provincia di Torino).

La polizia municipale di Moncalieri ha sequestrato il mezzo, acquistato online senza guardare le specifiche tecniche fuori norma in Italia, dove il limite di velocità è di 25 chilometri orari, e multato il proprietario di 40 anni.

L’uomo, secondo quanto riferito sulle pagine locali del quotidiano La Stampa, ha provato a protestare sostenendo che non potevano portargli via il monopattino visto che era costato mille euro.

L’uomo però alla fine è tornato a casa in taxi ed è stato multato per diverse violazioni del codice della strada.

Compresa la mancata assicurazione e la mancata immatricolazione del monopattino, per un totale di mille euro.

Bonus bici da martedì 3 novembre: come chiedere il contributo fino a 500 euro

Da domani, martedì 3 novembre, sarà possibile richiedere il bonus per le biciclette, l’e-bike e i monopattini.

Il bonus bici potrà essere di due tipi: il primo riguarda il rimborso delle spese sostenute nel periodo che va dal 4 maggio al 3 novembre 2020.

Il secondo è rivolto a coloro che ancora non hanno effettuato acquisti e prevede un vero e proprio buono di spesa digitale.

 

Bonus da generare sull’applicazione web del Ministero dell’Ambiente, attiva da domani (www.buonomobilità.it).

Per la richiesta di rimborso su un acquisto già fatto, farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto.

Chi avrà acquistato un bene o servizio di mobilità previsto dal decreto fino al giorno prima dall’attivazione dell’applicazione web riceverà il rimborso con un bonifico.

Chi non l’avrà ancora fatto otterrà un ‘buono mobilità’ che consegnerà al negoziante, il quale sarà poi rimborsato dal Ministero.

Per accedere al bonus sarà necessario attivare prima del 3 novembre un’identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) se non già in possesso, scannerizzare il documento di acquisto intestato a proprio nome (fattura o scontrino parlante) e farne un documento in formato pdf, avere pronte le proprie coordinate bancarie per ricevere il rimborso. Per coloro che richiederanno invece il buono di spesa digitale da utilizzare dopo il 3 novembre sarà ugualmente necessaria l’identità SPID.

Il buono avrà durata di 30 giorni (per spese effettuate entro 31 dicembre 2020).

Bonus bici, chi ne potrà usufruire

Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i cittadini maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città Metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).

Le Città metropolitane sono 14: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia.

L’elenco dei Comuni appartenenti alle suddette Città metropolitane è consultabile sui relativi siti istituzionali. (Fonte: Ansa).