Moncalieri, sindaco non chiude le scuole per maltempo. Minacce di morte sui social

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2019 11:39 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 11:39
Moncalieri, sindaco Paolo Montagna non chiude le scuole per maltempo. Minacce di morte sui social

Gli insulti ricevuti sui social dal sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna (foto via Facebook)

ROMA – Tu non chiudi le scuole e io ti insulto o, peggio ancora, ti minaccio di morte. Ai tempi dei social network, è dura fare il sindaco: basta che tu non chiuda le scuole nonostante l’allerta maltempo e gli studenti ti stanano subito, comodamente da casa, attraverso uno smartphone. Stavolta è successo a Moncalieri (Torino), dove insulti e minacce di morte sui social network sono state rivolte al sindaco Paolo Montagna, per la sua decisione di non chiudere le scuole lunedì scorso nonostante la pioggia. A segnalarlo è lo stesso primo cittadino, che ha pubblicato i post.

“Superata l’emergenza – scrive – voglio prendermi lo spazio per rispondere ai ragazzi che sui social hanno commentato la scelta di tenere aperte le scuole. A chi mi ha consigliato di denunciare chi ha scritto questi commenti, ho spiegato che non è questo il mio compito. Ho spiegato che i ragazzi hanno bisogno di modelli e di esempi”.

Montagna ha invitato i ragazzi al confronto: “Compio scelte ogni giorno e mi sforzo di fare quelle che ritengo più giuste, non sulla base del consenso che possono produrre, ma su quello che ritengo l’interesse di Moncalieri e dei moncalieresi. Voglio dirvi che rivendico le scelte che compio, ma ascolto sempre le ragioni degli altri. E vi aspetto, se riterrete utile, se vi sorgesse il dubbio. Oltre i selfie, oltre i meme. Solo noi, a tu per tu. Come faccio sempre, con tutti i cittadini. Io ci sono”. (Fonte Ansa e Facebook).