Moncalieri. Esplode e crolla palazzina: 6 feriti, uno grave. Forse fuga di gas

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 marzo 2014 0:58 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2014 20:26
Moncalieri (Torino). Esplode e crolla palazzina: dispersi e feriti

Moncalieri (Torino). Esplode e crolla palazzina: dispersi e feriti

TORINO  – Prima il forte boato dell’esplosione, poi il secondo piano della palazzina che crolla sul primo, intrappolando sotto le macerie chi nella tranquillità della notte stava dormendo. Sono sei le persone estratte vive, ma ferite, dalla palazzina crollata probabilmente per una fuga di gas a Moncalieri, in provincia di Torino, nella notte tra 28 febbraio e 1 marzo. Tra i feriti anche due bambini-

L’esplosione, secondo le prime informazioni, sarebbe stata causata da una fuga di gas. La deflagrazione ha causato il cedimento dell’ultimo piano di una palazzina composta da due piani in via Sestriere, 40.

I soccorritori sul posto sono al lavoro per chiarire dove fosse il disperso al momento dell’esplosione. I feriti sono stati tutti trasportati in ospedale. Le loro condizioni sono ancora da valutare.

I due bambini estratti vivi dalle macerie della palazzina crollata a Moncalieri, alle porte di Torino, sono stati salvati da una trave dove si erano rifugiati insieme con i loro genitori, anche loro tratti in salvo. Le due sorelline di 5 e 9 anni, hanno riportato escoriazioni varie e sono sotto osservazione all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. In stato di choc i genitori, il padre di 44 anni e la mamma di 32, hanno qualche escoriazione e sono ricoverati all’ospedale Cto di Torino, dove si trova in osservazione anche un altro inquilino del palazzo, un italiano di 30 anni.

Dei 6 feriti il più grave è Abdelghani Benjira, un uomo marocchino di 48 anni ricoverato in codice rosso all’ospedale Cto per un politrauma e alcune ustioni.  I soccorritori sono ancora alla ricerca dell’unico disperso: si tratta di una donna marocchina. Non è ancora chiaro se fosse in casa al momento dell’esplosione.