Firenze, trovati i resti di Monna Lisa?

Pubblicato il 19 luglio 2012 16:51 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 16:52

FIRENZE – Forse, tra quelle ossa, ci sono anche quelle di Monna Lisa. Uno scheletro intero è stato portato alla luce dallo scavo di una delle tre tombe terragne trovate all’interno della chiesa di Sant’Orsola a Firenze, nell’ambito della campagna di ricerche dei resti di Lisa Gherardini, la Monna Lisa immortalata da Leonardo da Vinci. Sono stati trovati anche i resti di un altare. “Sicuramente è questo l’altare in funzione ai tempi di Lisa Gherardini”, afferma Valeria D’Aquino, archeologa della Soprintendenza della Toscana, che non esclude la possibilità che sotto l’altare possano essere celate alcune sepolture. Questa possibilità fa avanzare alcune affascinanti ipotesi a Silvano Vinceti, presidente del Comitato per la valorizzazione dei beni storici, culturali e ambientali che sta compiendo, parallelamente agli scavi archeologici svolti dalla Soprintendenza, uno studio autonomo per individuare eventuali resti mortali della Gioconda: “Qualora venisse trovato sotto questo altare lo scheletro di una donna – spiega Vinceti – ci troveremmo di fronte a due possibilità: o si tratta dei resti mortali della nobildonna Maria del Riccio o di quelli di Lisa Gherardini. Perché queste sono le uniche sepolture femminili di persone esterne al convento che, da quanto risulta dai registri dell’epoca, sono avvenute nel periodo in cui il convento ospitava le monache francescane, le stesse che fecero erigere l’altare i cui resti sono emersi in questi giorni”.

Intanto un altro scheletro intero è stato trovato dentro la tomba terragna aperta dalle antropologhe della soprintendenza Irene Baldi e Silvia Gori. Secondo le prime ipotesi questi resti mortali potrebbero risalire al 1300. ”Però – avverte Vinceti – finché non avremo compiuto l’esame con carbonio 14 non potremo datare con sicurezza l’epoca in cui è vissuta questa persona”. ”Questi lavori di scavo archeologico – ha spiegato Stefano Giorgetti, Assessore all’edilizia della Provincia di Firenze – sono svolti su richiesta della Soprintendenza della Toscana come prescrizione per il futuro avvio dei lavori di recupero dell’immobile di Sant’Orsola per il quale è già stato presentato alla Provincia di Firenze, proprietaria dell’immobile, un progetto di project financing”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other