Monopattini Milano, 2 incidenti in poche ore. E lotta al parcheggio selvaggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2020 10:49 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2020 10:49
Monopattini Milano, 2 incidenti in poche ore. E parte la lotta al parcheggio selvaggio

Monopattini Milano, 2 incidenti in poche ore. E lotta al parcheggio selvaggio (Foto d’archivio Ansa)

Milano, emergenza monopattini elettrici: incidenti in serie e parcheggi selvaggi. Al via il servizio rimozione. 

Due incidenti a bordo di monopattini elettrici in poche ore a Milano.

Milano, due incidenti in poche ore coi monopattini elettrici

Uno con conseguenze non gravi si è verificato alle 9 stamani via Enrico Schievano. Gli agenti della Polizia locale stanno ancora chiarendo le ragioni dell’incidente che ha coinvolto una ragazza di 22 anni, finita in ospedale ma non grave.

Nella notte, invece, un diciottenne era rimasto ferito in modo lieve alla guida di un monopattino elettrico. Veicolo che, per cause ancora da accertare, si era scontrato con, una vettura in via Procaccini. Il ragazzo è stato portato anch’egli all’ospedale Getano Pini ma non è in condizioni preoccupanti. Sul posto, in entrambi casi, oltre gli operatori del 118, anche gli agenti della Polizia locale.

L’emergenza parcheggi selvaggi

Stretta sui parcheggi ‘selvaggi’ dei monopattini che ormai da mesi stanno invadendo strade e marciapiedi di Milano e che vengono lasciati letteralmente ovunque. Monopattini in aumento soprattutto dopo l’emergenza Coronavirus che spinge a prendere meno i mezzi pubblici.

Nel centro della città è partito un servizio strutturato di rimozione dei mezzi a due ruote, sia privati che in sharing, trovati in divieto di sosta. Il servizio si svolgerà per tutti i giorni della settimana (dalle 8 alle 13 e dalle 13.30 alle 20). Utilizzerà anche un autocarro di Atm (l’azienda dei trasporti milanesi) per portare via i mezzi, con capienza di 16 alla volta.

Dove si possono parcheggiare i monopattini

Gli operatori incaricati dovranno concentrarsi in particolare sulle soste vietate che più ostacolano la circolazione di pedoni e veicoli. Inoltre su quelle vicino agli scivoli per le persone invalide, vicino alle strisce pedonali e sugli spazi delle fermate del trasporto pubblico. I monopattini, invece, possono essere regolarmente parcheggiati nelle rastrelliere delle bici.

L’attività di rimozione, che riguarderà anche le biciclette e che parte in via ‘sperimentale’, verrà effettuata nelle prime fasi nell’area della ‘cerchia dei bastioni’, ossia nella zona centrale di Milano.

Indagine sulla sicurezza

In Procura, intanto, già da mesi è aperta un’indagine esplorativa sul fenomeno dei monopattini, scattata soprattutto per verificare la sicurezza di questi mezzi che tanti incidenti, anche con feriti gravi, hanno causato negli ultimi mesi.

Da alcuni dati, arrivati sul tavolo dei magistrati del pool ‘ambiente, salute, sicurezza, lavoro’ guidato dall’aggiunto Tiziana Siciliano, è emerso nei giorni scorsi che in giro per le strade del capoluogo lombardo ci sarebbero più monopattini in sharing di quelli che potrebbero circolare in base alle “flotte” previste per le società da un bando dell’amministrazione comunale che regola il servizio. (Fonte: Ansa)