Monopattino, sopra i 20 km orari e senza assicurazione costa multa 900 euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Settembre 2019 12:55 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2019 12:55
Monopattino elettrico multa treviglio

Foto archivio ANSA

ROMA – Sfrecciare a oltre 20 chilometri orari in monopattino è costato a un giovane una multa da quasi 900 euro e il sequestro del mezzo. L’episodio è avvenuto nel centro storico di Treviglio, dove un giovane di 25 anni circolava indisturbato con il suo monopattino elettrico la mattina di martedì 10 settembre.

Pietro Tosca sul Corriere scrive che la polizia locale ha multato il ragazzo e ha sequestrato il monopattino, come spiegato dal comandate Antonio Nocera al quotidiano: “Questi veicoli assicurano una micromobilità elettrica che può essere utile per decongestionare i centri urbani ma al momento siamo in un vuoto legislativo. Il codice della strada (approvato nel 1992) non li prevede. Rientrano genericamente nella categoria degli “acceleratori di andatura” menzionati all’articolo 190, in cui si specifica in commi distinti che non possono circolare sulle strade e dove ci siano pedoni. Rispetto al passato però ora raggiungono velocità di tutto rispetto e possono creare pericoli”.

Danilo Toninelli, ex ministro dei Trasporti, aveva provato a regolare la questione con un decreto legge entrato in vigore il 27 luglio e che consente ai comuni di sperimentare, fissando delle regole, una velocità massima sia per le zone pedonali che al di fuori. Il decreto prevede inoltre che i monopattini siano dotati di segnalatori acustici e luminosi, utilizzati solo da maggiorenni o minorenni con regolare patentino per scooter. Al momento solo Milano e Torino hanno intrapreso la sperimentazione, mentre Treviglio sta ancora valutando la norma.

Il giornalista del Corriere della Sera specifica che quella della polizia locale non è una guerra ai monopattini, ma che il ragazzo multato era stato più volte nei giorni precedenti redarguito dato che eccedeva con la velocità, soprattutto nel centro storico. All’ennesima mancanza di risposta a un invito a maggiore prudenza col monopattino tra i pedoni, è scattata la multa.

In particolare, gli è stata contestata la circolazione con un acceleratore di velocità non consentito dal codice della strada, 26 euro, e soprattutto la mancata immatricolazione, dopo aver verificato che la potenza del veicolo consentiva di superare i 30 chilometri orari. Riconoscendo il monopattino come veicolo, sarebbe stata necessaria un’assicurazione che non c’è, e così è scattata la multa per altri 868 euro e il sequestro del mezzo. (Fonte Corriere della Sera)