Montalenghe (Torino): morta a 76 anni per una puntura di calabrone

Pubblicato il 4 agosto 2012 11:01 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2012 11:02

TORINO – Una puntura di calabrone, lo shock anafilattico e la morte. Una donna di 76 anni residente a Montalenghe (Torino), Maria Graziella Longati, è morta non distante da casa nella serata di ieri per choc anafilattico provocato dalla puntura di un calabrone.

La donna, allergica alle punture di insetti, non aveva con sé l’adrenalina per evitarne gli effetti più gravi. Quando l’ambulanza del 118 è intervenuta per soccorrerla l’ha trovata in condizioni molto gravi e ogni tentativo di rianimarla si è rivelato vano. Sul posto anche i carabinieri.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other