Monte Coglians: scialpinista del soccorso alpino morto travolto da una valanga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2019 9:58 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2019 9:58
Monte Coglians: uno scialpinista del soccorso alpino morto travolto da una valanga

Monte Coglians: scialpinista del soccorso alpino morto travolto da una valanga (foto d’archivio Ansa)

FORNI AVOLTRI – Uno sciatore di 47 anni, di Forni Avoltri (provincia di Udine), del Soccorso Alpino, è stato travolto e ucciso da una valanga il 5 febbraio durante un’escursione in solitaria sull’itinerario che conduce al Monte Coglians, nelle Alpi Carniche.

Il suo corpo è stato ritrovato nella notte dai colleghi del Cnsas che avevano attivato le ricerche nel tardo pomeriggio. A segnalare il mancato rientro dell’uomo era stata la madre.

Una ventina di tecnici del Cnsas di Forni Avoltri e Sappada e della Gdf hanno ripercorso con gli sci, fino a dove è stato possibile, l’itinerario seguito dallo scialpinista. Raggiunta la quota di 2.400-2.500 metri di altitudine, intorno alle 22, una squadra del Cnsas si è trovata davanti al distacco di una valanga scesa lungo il vallone terminale che conduce alla vetta del Monte Coglians. Immediate le operazioni di bonifica della valanga. Il corpo dello scialpinista è stato individuato intorno all’una di notte. Sul posto, al campo base allestito in zona, anche i Vigili del Fuoco.