Monte La Nuda (Reggio Emilia). Provoca valanga e ne rimane vittima: denunciato

Pubblicato il 19 gennaio 2013 13:12 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2013 13:23
Monte La Nuda (Reggio Emilia). Provoca valanga e ne rimane vittima: denunciato

Monte La Nuda (Reggio Emilia). Provoca valanga e ne rimane vittima: denunciato

REGGIO EMILIA –  Denunciato per aver provocato una valanga sul Monte La Nuda, nel reggiano, lo scorso mercoledì 16 gennaio. Lo scialpinista, secondo la denuncia dei carabinieri di Castelnovo Monti, avrebbe avuto una condotto colposa che ha fatto sì che una slavina si staccasse dal monte. L’accusa è di  procurata valanga per il ragazzo di 28 anni, lui stesso vittima della neve che lo ha travolto e che ha avuto bisogno dei soccorsi.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri l’uomo, con altri due escursionisti, aveva risalito il versante con attrezzature da scialpinismo, raggiungendo quota 1.870 metri. Una volta in cima è iniziata la discesa fuori pista, che ha causato il distacco della valanga da un versante che lo ha travolto. L’allarme ai soccorsi era stato dato dagli stessi due amici. Il reato contestato al giovane prevede una pena fino a 12 anni se la valanga è causata con dolo e fino a cinque anni per colpa, come in questo caso.