Monte Rosa, esce dal sentiero sul Polluce e precipita: morto un alpinista

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2019 17:09 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 9:42
Il Monte Rosa

Il Monte Rosa (Foto Ansa)

AOSTA  – Un alpinista di 60 anni, Flavio Febbraro, è morto nella mattina di lunedì 22 luglio precipitando sul massiccio del Monte Rosa. Febbraro, torinese, si trovava sul versante Sud del Polluce quando è caduto da un’altitudine di circa 4.000 metri. Il compagno di cordata è stato recuperato illeso. Sul posto il Soccorso alpino valdostano e il Soccorso alpino della guardia di finanza.

Secondo quanto ricostruito dal Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia, Febbraro sarebbe uscito dal sentiero e sarebbe caduto dopo essersi poggiato su una roccia che si è rivelata instabile.

L’uomo stava scendendo dalla vetta insieme a un compagno di scalata. I due avevano superato un tratto ripido, dotato di corde fisse, e procedevano slegati verso la base del Polluce. Il sessantenne ha perso la traccia tra le rocce e, provando a rientrare, ha affrontato il pendio dal quale poi è precipitato, finendo sul ghiacciaio sottostante.

Il suo compagno di scalata è sotto choc e per assisterlo è stato chiamato uno psicologo. E’ la seconda vittima in pochi giorni sul massiccio del Monte Rosa: sabato scorso era morto un alpinista tedesco, precipitato per centinaia di metri dalla cresta del Soldato, tra la Punta Giordani e la Piramide Vincent. (Fonte: Ansa)