Cronaca Italia

Montebelluna, Paolo Bessegato morto: quel mal di pancia era un aggressivo tumore

montebelluna-tumore

Montebelluna, Paolo Bessegato morto: quel mal di pancia era un aggressivo tumore

TREVISO – Un mal di pancia fortissimo, poi la tremenda scoperta che l’ha ucciso in appena due settimane. Paolo Bessegato, elettricista di 59 anni di Montebelluna, aveva un aggressivo tumore che non gli ha lasciato scampo. Da tempo l’uomo soffriva di mal di stomaco, ma aveva rinviato i controlli pensando si trattasse di semplice stress. Bessegato invece aveva un tumore, ma quando è stato scoperto all’ospedale di Montebelluna ormai le metastasi si erano diffuse e per lui non c’è stato nulla da fare.

L’elettricista che viveva nella frazione di Biadene di Montebelluna ed era amato e conosciuto è morto 15 giorni dopo la scoperta della malattia e quel ricovero d’urgenza lo scorso 28 ottobre, scrive Il Gazzettino nell’edizione di Treviso:

“La frazione di Biadene e il mondo del calcio piangono l’improvvisa morte di Paolo Bessegato morto a soli 59 anni per un tumore manifestatosi in tutta la sua gravità soltanto una quindicina di giorni fa. Bessegato di professione faceva l’elettricista, un lavoro che gli piaceva moltissimo. Viveva con la moglie Manuela e le figlie Silvia, Fabiana e Valentina in una casa che si era costruito ai piedi del Montello. Il male si è manifestato con problemi allo stomaco che in un primo tempo Bessegato aveva pensato che fossero legati solo a lavoro e stress. Ma il male non cessava. E all’ospedale di Montebelluna è arrivata la sentenza tremenda: era un tumore che ormai era andato in metastasi in varie parti del corpo. Ricoverato d’urgenza il 28 di ottobre, si è spento domenica mattina senza quasi mai riprendere conoscenza”.

To Top