Montepulciano, violenze ai corsi di ‘energia positiva’: guru ai domiciliari

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2020 14:24 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2020 14:25
Montepulciano, violenze ai corsi di 'energia positiva': arrestato guru, ai domiciliari la compagna

Montepulciano, violenze ai corsi di ‘energia positiva’: arrestato guru, ai domiciliari la compagna (Foto Ansa)

Montepulciano, presunte violenze ai corsi di ‘energia positiva’: sotto inchiesta un guru e la compagna

Avrebbero tenuto corsi di ‘energia positiva per vivere in armonia con se stessi’ come pretesto per infliggere violenze sessuali agli allievi-sudditi: è l’accusa mossa nei confronti di un uomo e una donna a capo di una associazione di Montepulciano (Siena) .

Qui la squadra mobile di Firenze hanno eseguito gli arresti domiciliari della ‘guida spirituale’, un uomo di 46 anni di Siena. Gli agenti hanno anche applicato l’obbligo di dimora per la compagna dell’uomo, una donna veneta di 50 anni, ritenuta complice.

A emettere l’ordinanza il gip di Firenze su richiesta del sostituto procuratore Angela Pietroiusti della procura fiorentina.

Secondo le indagini i due indagati, in concorso, avrebbero approfittato della vulnerabilità psicologica di numerose persone che li raggiungevano per apprendere presunte teorie energetiche utili a fronteggiare esperienze negative in ambito familiare e sentimentale. 

Le accuse

Per gli investigatori, però, dietro a questi incontri all’associazione di Montepulciano sarebbero state compiute violenze sessuali tra il 2016 e il 2018. 

Inoltre gli adepti dovevano elargire cospicue somme di denaro e lavorare gratuitamente per l’associazione e nell’abitazione dell’indagato.

Al sedicente guru è contestato anche l’esercizio abusivo della professione medica. Questo perché avrebbe fatto pagare ‘visite’ a parenti degli adepti corsisti. Si sarebbe trattato di persone con patologie come asma, infarto celebrale, ictus e nei confronti della madre di una corsista Sla.

La coppia è anche accusata di aver esercitato abusivamente, senza titoli abilitativi e in violazione di legge, la professione di ‘psicologo psicoterapeuta’, fonte di notevoli guadagni. (Fonte: Ansa)