Montesilvano: punta pistola contro carabinieri e usa figlio di 5 anni come scudo per scappare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Ottobre 2019 13:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2019 13:01
Montesilvano (Pescara): punta pistola contro carabinieri e usa figlio di 5 anni come scudo per scappare

Nella foto Ansa, una volante dei carabinieri

ROMA – Follia a Montesilvano, in provincia di Pescara. Un uomo raggiunto dai carabinieri, che stavano dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, prima punta una pistola contro i militari e poi usa il figlio di cinque anni come scudo, tentando di fuggire dalla finestra, ma alla fine viene bloccato. In manette è finito un uomo di 52 anni che era agli arresti domiciliari nella cittadina della costa abruzzese.

I carabinieri della locale Compagnia, dopo aver arrestato l’uomo, hanno recuperato la pistola, oltre a mezzo chilo di marijuana e contanti per 500 euro. L’ordinanza di custodia cautelare in questione è stata emessa e seguito di un’indagine relativa allo spaccio di droga.

Montesilvano, sequestrate le auto senza assicurazione.

Blitz delle forze dell’ordine la mattina di venerdì 11 ottobre, nella zona di contrada Giardino a Montesilvano Colle. Poco dopo le ore 9 sul posto, dove ci sono le case popolari di proprietà del Comune, sono arrivati sia i carabinieri della locale Compagnia che gli agenti della polizia municipale.

Grazie all’ausilio dei carri attrezzi sono state diverse le automobili abbandonate tra la vegetazione che sono state caricate perché ormai relitti o in quanto sprovviste dell’obbligatoria assicurazione. Sul posto anche il sindaco Ottavio De Martinis e il consigliere comunale Marco Forconi. (Fonte Ansa).