Montesilvano (Pescara): anziana trovata morta lungo il fiume Saline

Pubblicato il 1 Luglio 2010 13:44 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 13:44

La zona della foce del fiume Saline

Il cadavere di una donna è stato ritrovato ieri 30 giugno alla foce del fiume Saline, a Montesilvano, in provincia di Pescara. Si chiamava M.C., era originaria dell’Aquila e aveva 73 anni. Viveva in una albergo della costa dall’aprile del 2009, subito dopo il terremoto che ha sconvolto la città abruzzese. Il corpo è stato ritrovato da un addetto della vigilanza. L’uomo ha immediatamente chiamato i carabinieri della compagnia di Montesilvano, coordinati dal capitano Enzo Marinelli. Poco lontano, sono stati ritrovati i suoi indumenti e nella sua borsa è stata trovata una bottiglia di whisky vuota per un terzo. Il volto della donna aveva alcune escoriazioni, sembra causati dall’urto con i massi, e non sono stati trovati altri segni di violenza.

Gli inquirenti ritengono che la donna possa essersi sentita male dopo un bagno al largo o abbia deciso di togliersi la vita. Sul cadavere è stata disposta l’autopsia.