Montignoso, uccide il padre a coltellate e fugge: è caccia all’assassino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2019 9:36 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2019 10:11
Montignoso, uccide il padre a coltellate e fugge: è caccia all’assassino

Due agenti della Polizia di Stato durante un posto di blocco (fonte ANSA)

MASSA-CARRARA – Una lite familiare si è conclusa nel sangue, ieri sera, 5 agosto, poco prima di mezzanotte, a Montignoso, in provincia di Massa-Carrara. Vittima il padre di due fratelli, tutti di origine marocchina, intervenuto per cercare di sedare una violenta lite fra due fratelli scoppiata per cause ancora in via di accertamento. E’ successo intorno alle 22.30 in via Carlo Sforza.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, Moassin Buden, 26 anni, uno dei due fratelli, si è rivoltato contro il padre, Abdel Buden, 67, e, armato di coltello, lo ha ferito mortalmente nel giardino dell’abitazione, lasciandolo poi riverso a terra in un lago di sangue. A quel punto è scappato, riuscendo momentaneamente a far perdere le proprie tracce. Non si conoscono i particolari del delitto, ma è certo, così assicurano i vicini a La Nazione, che tra padre e figlio non corresse buon sangue da diverso tempo. Carabinieri e polizia stanno cercando il fuggitivo in una sorta di caccia all’uomo che sta andando avanti dalla nottata.

A Montignoso è giunto anche il magistrato, che ha dispoto la rimozione della salma. Il corpo di Abdel Buden si trova ora all’obitorio dove sarà sottoposto all’esame autoptico. (fonte AGI – LA NAZIONE)