Monza, i vicini la accusano di essere una prostituta: lei si chiude nel camper e apre il gas

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2017 14:47 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2017 14:47
Monza-accusano-prostituta-tentato-suicidio

Monza, i vicini la accusano di essere una prostituta: lei si chiude nel camper e apre il gas

MONZA – Non ne poteva più di quei pettegolezzi umilianti che andavano avanti da mesi e così ha deciso di farla finita. A tentare il suicidio una donna di 52 anni a Monza, salvata in extremis dalla polizia. Si era chiusa a chiave nel suo camper e aveva aperto il gas, saturando l’aria. Provvidenziale è stato l’intervento dei poliziotti, che hanno sfondato la porta del caravan e hanno portato in salvo la donna.

Trasportata all’ospedale San Gerardo di Monza, la donna, italiana di 52 anni, ha spiegato le ragioni del suo gesto: da mesi i vicini la additavano come una poco di buono e insinuavano che si prostituisse. Ma non era vero niente. Dopo mesi di sofferenze e umiliazioni la donna ha cercato di togliersi la vita.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other