Monza, consigliere Pd critica il nome fascista del cane poliziotto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2018 11:32 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 11:32
Monza, consigliere Pd critica il nome fascista del cane poliziotto

Monza, consigliere Pd critica il nome fascista del cane poliziotto

MONZA – Il consigliere comunale del Pd di Monza, Marco Lamperti, ha richiesto delucidazioni in merito al nome del cane poliziotto in forza al comune. Il riferimento a un noto corpo militare della Repubblica di Salò è stato infatti giudicato di poco gusto. Il consigliere ha infatti richiesto un’interrogazione allo scopo di chiarire la questione in merito al nome col quale è stato chiamato il cane poliziotto che ormai da qualche tempo fa parte dell’unità cinofila della Polizia locale monzese, con supporto alle attività di contrasto dello spaccio di stupefacenti.

Il cane, come si può leggere in un documento ufficiale dell’assessorato alla Sicurezza, risponde al nome di Narco della Decima Mas. Nome con un non troppo velato riferimento alla celebre Decima Flottiglia Mas, il corpo militare della Repubblica Sociale Italiana che dal 1943 al 1945 collaborò attivamente con le forze dell’esercito tedesco presenti nell’Italia settentrionale, come giustamente precisa lo stesso Lamperti durante il suo intervento, affermando: “Di poco gusto il riferimento alla Decima Mas. Forse non tutti sanno o si ricordano cosa ha rappresentato”.

Dopo la dura presa di posizione del consigliere dem, a portare un po’ di chiarezza in questa bizzarra situazione ci ha pensato proprio l’assessore alla Sicurezza della Lega Nord Federico Arena, che dati alla mano ha spiegato come Decima Mas sia banalmente il nome dell’allevamento cinofilo dal quale proviene il pastore tedesco Narco, ora in forza al comune di Monza.