Morta in gioco erotico: Soter Mulè sarà riascoltato

Pubblicato il 11 Settembre 2011 13:22 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2011 13:24

ROMA, 11 SET – Sara’ riascoltato nei prossimi giorni Soter Mule’, l’ingegnere romano che sabato sera è stato arrestato dalla polizia per omicidio volontario dopo la morte di una studentessa di 23 anni a Roma legata con una corda assieme ad un’altra ragazza 24enne, ora in gravi condizioni, con la tecnica erotica giapponese dello Shibari.

La vittima, originaria di Lecce, e’ morta strangolata dalla corda. L’altra giovane, una romana che lavora come usciere, e’ ricoverata all’ospedale Sant’Andrea.

L’episodio è avvenuto intorno alle 4:45, la notte tra venerdi’ e sabato, nei vani caldaia di un palazzo affittato in parte dall’Agenzia delle Entrate e in parte dall’Enav in via di Settebagni, alla periferia di Roma. Le tre persone coinvolte nel gioco avevano bevuto e probabilmente fumato droga prima di dedicarsi alle pratiche di sesso estremo. Soter Mulè, l’uomo arrestato, era un esperto di tecniche bondage e piuttosto conosciuto nell’ambiente.