Strage di ciclisti a Lamezia Terme: morti salgono a otto, deceduto Domenico Strangis

Pubblicato il 23 Febbraio 2011 18:48 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2011 18:49

LAMEZIA TERME – Salgono a otto le vittime dell’incidente provocato il 5 dicembre scorso da un marocchino, Chafik El Ketani, finito con la sua auto contro un gruppo di cicloamatori che stava percorrendo la statale 18, a Lamezia Terme. Nell’ospedale di Cosenza, dov’era ricoverato dal giorno dell’incidente, è morto nella mattina di mercoledì 23 febbraio l’avvocato Domenico Strangis, di 48 anni.

Le condizioni di Strangis erano apparse già estremamente gravi subito dopo l’incidente. Dalle indagini è emerso che El Ketani, nel momento dell’incidente, era sotto l’effetto di droga. Il marocchino, arrestato subito dopo l’incidente dai carabinieri, è tuttora detenuto in carcere con l’accusa di omicidio colposo plurimo aggravato dalla guida sotto l’effetto della droga.