Bimbo caduto in piscina, muore dopo un mese di coma

Pubblicato il 30 luglio 2010 20:46 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2010 20:45

E’ morto dopo circa un mese di coma all’ospedale di Brescia il bimbo di due anni caduto il primo luglio scorso nella piscinetta di casa a Monzambano, nel mantovano.

Mattia Coricello era rimasto in acqua senza respirare tra i 5 e i 7 minuti e, una volta ricoverato in ospedale, non si era più ripreso. La madre è stata indagata per lesioni colpose e ora dovrebbe esserlo per omicidio colposo.

Sulla vicenda, scrive l’Ansa,  non c’è alcun mistero: il bimbo è sfuggito agli sguardi della mamma mentre stava giocando in giardino con le due sorelline. Si è arrampicato sui gradini della vasca in plastica ed è caduto in acqua. La madre se n’è accorta solo qualche minuto dopo. Quando e’ stato soccorso, ormai aveva già perso conoscenza.