Motta di Livenza, assalto al santuario della Madonna: sfondata una vetrata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 dicembre 2016 13:36 | Ultimo aggiornamento: 4 dicembre 2016 13:36
Motta di Livenza, assalto al santuario della Madonna: sfondata una vetrata

Motta di Livenza, assalto al santuario della Madonna: sfondata una vetrata

TREVISO – Hanno sfondato la vetrata del santuario della Madonna di Motta di Livenza, in provincia di Treviso, e hanno arraffato tutto quello che potevano. Le catenine, i soldi delle offerte e gli ex voto. Un vero e proprio assalto quello subito dal santuario, che è stato così profanato.

Andrea Zambenedetti sul quotidiano Il Gazzettino nell’edizione di Treviso scrive che i banditi hanno prima segato le sbarre delle inferriate, poi hanno sfondato una vetrata e sono riusciti ad entrare nella cripta della Madonna, dove però non sono riusciti ad impossessarsi della statua:

“All’interno di una teca sono custoditi gli ex voto Donati negli ultimi vent’anni. Un colpo il cui bottino non è ancora stato quantificato, da una prima stima pare siano sparite alcune collanine e soldi. Non sono riusciti però a sfondare la teca nella quale è custodita la statua della madonna, ma hanno arraffato i soldi dalle bocchette in cui si mettono le offerte. Ciò che è certo è che i banditi sapevano come agire avrebbero infatti disattivato l’impianto d’allarme. La struttura è sorvegliata da 16 telecamere e i carabinieri della compagnia di Conegliano sono già al lavoro per tentare di risalire agli autori del raid”.