Mps: Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri condannati a 3 anni e 6 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 ottobre 2014 17:08 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2014 17:47
Mps: Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri condannati a 3 anni e 6 mesi

Giuseppe Mussari (Foto Lapresse)

SIENA – L’ex presidente di Mps Giuseppe Mussari, l’ex direttore generale Antonio Vigni e l’ex capo area finanza della stessa banca, Gianluca Baldassarri, sono stati condannati al processo Alexandria, uno dei filoni dell’inchiesta sul Monte dei Paschi. E il titolo a Piazza Affari crolla, perdendo il 10,46%, 60 centesimi di euro ad azione.

Il Tribunale di Siena ha optato per 3 anni e mezzo a tutti gli imputati, mentre i pubblici ministeri avevano chiesto di condannare Mussari a sette anni di reclusione, Vigni e Baldassarri a sei anni. L’accusa per tutti era di ostacolo in concorso all’esercizio delle funzioni delle pubbliche Autorità di Vigilanza. Per tutti anch l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

La sentenza ha avuto un effetto immediato in Borsa, dove il titolo della banca senese ha perso -10,46%. La banca capitalizza oggi 3,1 miliardi di euro, contro i 2,9 miliardi della seduta antecedente l’avvio dell’aumento da 5 miliardi di giugno, che il mercato considera quindi quasi completamente ‘bruciato’. In una settimana, dalla pubblicazione degli  esiti (negativi) degli stress test della Banca centrale europea, il titolo ha perso il 40%.