Multa non pagata: da 162 lievita a 323 euro. Denuncia il sindaco per usura

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Novembre 2013 19:56 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2013 20:06
Multa non pagata: da 162 lievita a 323 euro. Denuncia il sindaco per usura

Multa non pagata: da 162 lievita a 323 euro. Denuncia il sindaco per usura

TORINO – Una mora forse troppo alta se da aprile scorso ad oggi la multa è esattamente raddoppiata: per questo un’automobilista torinese ha deciso di prendere provvedimenti denunciando il sindaco per usura.

La multa non pagata, da 162 è lievitata a 323 euro, più 10 euro per le spese di notifica. Protagonista un avvocato che lo scorso aprile era passato col rosso a un semaforo monitorato da telecamera a Montalenghe, in provincia di Torino.

“Un aumento con tassi da usura“, ha detto l’automobilista che ha presentato un esposto alla procura di Ivrea. Valerio Grosso, il sindaco querelato, si difende così: “Il Comune ha applicato l’aggravio previsto dal Codice della strada”.