Mussomeli (Caltanissetta), case svendute a 1 euro: tua se la ristrutturi entro 3 anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 9 maggio 2019 20:06 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2019 20:06
Mussomeli (Caltanissetta), case svendute a 1 euro: tua se la ristrutturi entro 3 anni

Mussomeli (Caltanissetta), case svendute a 1 euro: tua se la ristrutturi entro 3 anni

CALTANISSETTA – Case in svendita al prezzo simbolico di 1 euro: accade a Mussomeli, Caltanissetta, una cittadina di circa 11.000 abitanti e colpita dallo spopolamento. Le vecchie abitazioni disabitate per ora sono 100 ma in seguito potrebbero diventare 400: alcune sono piccole ma composte da più camere da letto e offrono una vista mozzafiato sulla campagna nissena.

C’è comunque da stipulare un accordo: l’acquirente dovrà impegnarsi a ristrutturare la casa entro tre anni o, in caso contrario, perderebbe il deposito di 5mila euro. La ristrutturazione delle abitazioni è stata valutata in circa 96 euro al mq, i costi amministrativi vanno da 3.500 ai 5.700 euro. 

Mussomeli è ricca di storia: c’è il Castello Manfredonico Chiaramontano di stile gotico-normanno, numerose chiese costruite nel corso dei secoli, il sito archeologico di Polizzello sede anche di un’acropoli. L’iniziativa è in seguito all’abbandono delle aree rurali da parte dei residenti che si sono trasferiti nelle città, costringendo le autorità locali a svendere le case ormai disabitate. 

L’anno scorso, a Ollolai in provincia di Nuoro e centro principale della Barbagia sono state messe in vendita a 1 euro ciascuna, 200 abitazioni in pietra abbandonate. Negli ultimi 30 anni la popolazione si era dimezzata, erano rimaste solo 1.300 persone per la maggior parte coppie di mezza età senza figli. 

Nel 2015 il sindaco di Ollolai, Efisio Arbau, aveva deciso di affrontare lo spopolamento lanciando l’idea delle case a 1 euro. Anche in questo caso gli acquirenti dovevano impegnarsi a ristrutturare le abitazioni, tutte in condizioni precarie, entro tre anni per un costo stimato fino a 30.000 euro.