Nadia Verga, la poliziotta che ha fermato il furto: “Ho placcato l’ex pugile e l’ho buttato per terra”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 giugno 2018 11:07 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2018 11:07
Nadia Verga, la poliziotta che ha fermato il furto: "Ho placcato l'ex pugile e l'ho buttato per terra"

Nadia Verga, la poliziotta che ha fermato il furto: “Ho placcato l’ex pugile e l’ho buttato per terra”

CREMONA – “L’ho placcato e buttato a terra”. L’agente Nadia Verga, in servizio a Cremona, ha fermato un ex pugile rumeno di 30 anni mentre stava rubando la bicicletta a una signora. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Per l’agente alcuni giorni di prognosi, per l’uomo processo per direttissima.

La poliziotta ha raccontato al Corriere della Sera gli attimi della colluttazione e dell’arresto: “Mentre fuggiva in bici l’ho bloccato tenendolo fermo con il braccio, poi mi sono qualificata come poliziotta. Lui ha riprovato a fuggire. Non ci ho più visto: ho lasciato la bambina a mia sorella, gli ho afferrato la maglietta fino a strappargliela e l’ho placcato buttandolo a terra. Lui mi ha spintonata con violenza, procurandomi alcune lesioni al braccio, al polso e al torace. Era un uomo di una certa stazza, ma io avevo un solo obiettivo: fermarlo”.

E Nadia ci è riuscita, pur con alcune lesioni per le quali è stata portata al pronto soccorso, per fortuna non gravi. “Sono finita in ospedale. Me la sono cavata con dieci giorni di prognosi e con l’agitazione che mi è servita a ripensare a quello che avevo fatto: io, da sola contro tutti“.

“Stanno dicendo che ho compiuto un gesto eroico, di certo se tornassi indietro lo rifarei, per me è stato un atto normale, la prova di un senso civico che tutti dovrebbero avere. E mi piace pensare che in molti, non solo agenti ma anche comuni cittadini, al mio posto si sarebbero comportati come me”. Questo il commento di Nadia.