Napoli, a 13 anni va a scuola con una pistola e spara a salve

Pubblicato il 2 Marzo 2010 19:40 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2010 19:41

In classe con la pistola, a salve. Prima la punta contro un compagno, poi spara contro alcuni cassonetti nei pressi della scuola. È accaduto nel quartiere napoletano di Pianura dove un ragazzo di 13 anni è stato segnalato dai carabinieri della locale stazione alla Procura presso il Tribunale per i minori di Napoli.

Il fatto è accaduto nella scuola Palasciano di via Padula, una succursale della media statale Ferdinando Russo. Il ragazzo aveva addosso una pistola semiautomatica calibro 8 priva del tappo rosso: una riproduzione delle semiautomatiche in dotazione alle forze dell’ordine, caricata con 15 colpi a salve nel caricatore.

Luana, la mamma di una bambina di prima media ha dichiarato: «Pensi che i figli siano al sicuro a scuola e invece non è così. Poteva succedere qualcosa di grave, spero che vengano presi seri provvedimenti». «Chiediamo più sicurezza fuori le scuole dei nostri figli – dice un’altra mamma – vogliamo che vengano presi provvedimenti contro il ragazzino e che ci siano vigili fuori alla scuola».

C’è anche qualche genitore che non è informato di quanto accaduto. È il caso di un papà che si dice sconvolto dalla notizia e preoccupato per il suo figlio portatore di handicap.