Napoli, 5 filosofi tutti borseggiati sull’autobus

Pubblicato il 15 Aprile 2009 15:50 | Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2009 15:50

A Napoli, cinque filosofi, tutti stranieri, sono stati rapinati mentre erano su un autobus, mentre si recavano ad Ischia per un convegno. Gli studiosi erano sull’autobus R2, che dalla stazione centrale in Piazza Garibaldi porta in Piazza Municipio. I borseggiatori hanno preso un bottino di 600 euro, più tutte le carte di credito dei filosofi.

A subire il danno maggiore è stato il professore croato Mislav Kukoc dell’Istituto di scienze sociali “Ivo Pilar” di Spalato, che aveva con sè tre borse e mentre dei ragazzi lo aiutavano a portarle sul bus, qualcuno gli ha sfilato il portafogli dalla giacca.

Per il professor Luca Scarantino, che s’è occupato della segreteria del convegno di filosofia, la situazione successa è davvero incredibile e sconcertante, poi sui 5 professori borseggiati aggiunge: «Beh, loro hanno sicuramen­te subìto un danno, che per qualcuno è stato anche piutto­sto grave. Però sono stati i primi a ‘‘consolarsi’’, se così posso dire, verificando la bontà di tutto il resto, la dedi­zione appassionata degli orga­nizzatori e questa loro capacità di andare avanti anche se lo scenario generale non è dei più favorevoli. Alla fine, è que­sto ciò che conta di più».