Napoli: accoltellato perché non ripara “in tempo” uno stereo

Pubblicato il 9 settembre 2012 16:10 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2012 16:11

 NAPOLI, 9 SET – Avrebbe accoltellato il tecnico che gli doveva riparare lo stereo perché non ha finito il lavoro in 48 ore. Per questo un uomo di 63 anni di Napoli, è stato arrestato. Tutto inizia nel pomeriggio di venerdì quando il radiotecnico di 47anni va a casa di Mirabelli per riparargli lo stereo. Il radiotecnico, non avendo gli strumenti idonei per la riparazione e dovendo capire quale fosse l’effettivo danno allo stereo, preferisce ritirare l’apparecchio per procedere con calma alla riparazione.

Nella circostanza, racconta l’Ansa,

 Mirabelli anticipa 25 euro per le spese da sostenere per eventuali pezzi di ricambio. 48 ore dopo, Mirabelli chiama il radiotecnico ed avendo accertato che l’apparecchio non era ancora pronto, con tono minaccioso, pretende non solo la restituzione dello stereo ma anche della somma anticipata. Non contento, nella tarda serata di ieri, si reca nuovamente dal radiotecnico il quale gli fa presente che non gli era stato fornito il tempo necessario per effettuare la riparazione. Mirabelli insiste nel volere i 25 euro. E quando il radiotecnico si rifiuta nuovamente – sempre secondo le accuse – gli stringe il collo con una mano, lo colpisce con due pugni al volto e lo ferisce all’addome con un coltello da cucina. La vittima, sanguinante, si e’ recato al commissariato di polizia di S. Carlo Arena dove ha denunciato tutto. Mirabelli è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other