Cronaca Italia

Napoli, allarme bomba all’aeroporto di Capodichino è rientrato

Napoli, allarme bomba all'aeroporto di Capodichino

Napoli, allarme bomba all’aeroporto di Capodichino

NAPOLI – Un allarme bomba è scattato all’aeroporto di Capodichino a Napoli per una segnalazione arrivata ai carabinieri la sera del 5 settembre nella quale una persona annunciava che “un mezzo” con a bordo bombole di gas sarebbe esploso. Dopo il controllo degli artificieri, l’allarme è rientrato: il furgone trovato era vuoto.

Subito dopo la segnalazione sul posto sono arrivati gli artificieri di polizia e carabinieri per esaminare il furgone sospetto parcheggiato proprio nel viale vicino all’aeroporto e che la polizia aveva isolato. Decine di uomini hanno presidiato l’ingresso e intanto gli agenti hanno identificato la persona che ha segnalato la bomba, una persona già nota alle forze dell’ordine.

Le verifiche condotte su un furgone bianco ritenuto sospetto hanno dato esito negativo. L’area è stata liberata, dopo che un ingente spiegamento di forze dell’ordine aveva bloccato l’accesso su un percorso di circa un centinaio di metri. Anche il portellone del furgone, che era stato fatto saltare in aria dagli artificieri, era risultato vuoto

Nonostante il grande numero di agenti, i voli non sono stati interrotti. Pochi dunque i disagi per i viaggiatori in arrivo e in partenza nello scalo. Trovandosi all’esterno dell’aeroporto, le autorità hanno scelto di presidiare il luogo della segnalazione senza interrompere il servizio aereo.

To Top