Napoli/ Arrestati due dipendenti e un vigilante di Telecom Italia con l’accusa di aver estratto illecitamente dati sensibili

Pubblicato il 29 Luglio 2009 15:33 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 16:15

MI240309VAR_0044La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito delle perquisizioni e arrestato tre persone: si tratta di due dipendenti di Telecom Italia e un addetto alla vigilanza, accusati di introduzione abusiva nel sistema telematico, rivelazione di segreto istruttorio e truffa telematica.

Secondo quanto accertato dalle fiamme gialle partenopee in collaborazione con la security Telecom, i dipendenti che erano addetti al Servizio autorità giudiziaria (Sag), hanno estratto illecitamente dal sistema informatico dati sensibili, compresi tabulati di utenze telefoniche intestate a soggetti ignari.

Intanto, davanti al Tribunale di Milano è in corso l’udienza preliminare nei confronti di Telecom che è indagata insieme alla Pirelli per violazione della legge sulla responsabilità amministrativa delle società per comportamenti illeciti dei propri dipendenti. Giuliano Tavaroli, ex- numero uno della security di entrambi i gruppi, è accusato di aver raccolto illecitamente informazioni riservate.