Napoli, bimbo non respira più: due poliziotti lo salvano in strada

di Daniela Lauria
Pubblicato il 12 marzo 2019 11:16 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019 11:16
Napoli, bimbo non respira più: due poliziotti lo salvano in strada

Napoli, bimbo non respira più: due poliziotti lo salvano in strada

NAPOLI – Era in braccio alla sua mamma quando all’improvviso ha smesso di respirare. Così un bimbo di appena due anni ha rischiato di morire soffocato. E’ accaduto domenica sera a Napoli. Provvidenziale è stato l’intervento di due poliziotti che in quel momento passavano di lì.

Il piccolo era a passeggio con la mamma in via Cesare Rosaroll, quando ha accusato il malore. Presa dal panico, la donna ha iniziato a chiedere aiuto e ha fermato i due agenti del Commissariato Vicaria Mercato. Il bimbo era diventato cianotico e i poliziotti lo hanno immediatamente soccorso praticandogli tutte le manovre salva-vita: gli hanno estratto la lingua che impediva il passaggio dell’ossigeno e gli hanno dato alcuni colpetti sul petto. Per fortuna, poco dopo il piccolo ha ripreso a respirare autonomamente. 

Scampato il peggio, i poliziotti hanno quindi accompagnato mamma e figlio al Pronto Soccorso del più vicino ospedale pediatrico, per i dovuti accertamenti.

Fonte: Il Giornale