Napoli: Cesare Cuozzo uccide moglie Anna Daniele (sorella assessore) e figlio Nicola

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 luglio 2015 8:17 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2015 8:18
Napoli: Cesare Cuozzo uccide moglie Anna Daniele (sorella assessore) e figlio Nicola

Napoli: Cesare Cuozzo uccide moglie Anna Daniele (sorella assessore) e figlio Nicola

NAPOLI – Omicidio-suicidio a Napoli: tra le vittime ci sarebbe la sorella dell’assessore alla Cultura del Comune, Nino Daniele. Scrive l’Ansa che Cesare Cuozzo, 53 anni, ex bidello, ha sparato alla moglie, Anna Daniele, 51 anni, e al figlio, Nicola, di 18 anni. Si è poi ucciso con la stessa arma. Una tragedia che – continua l’Ansa – ha sconvolto il sindaco della città, Luigi de Magistris. Nino Daniele è uno dei suoi più stretti collaboratori in Giunta e il legame fra de Magistris e l’assessore Daniele è molto forte anche sul piano personale.

Nino Daniele è andato subito a casa della sorella, chiamato da un’altra sorella che vive sullo stesso pianerottolo di Anna. Sono stati proprio i familiari a scoprire la tragedia: preoccupati per la mancanza di notizie dei parenti da alcuni giorni, hanno chiesto l’intervento di un fabbro al quale hanno fatto aprire la porta dell’appartamento dove hanno trovato i tre cadaveri. Cesare Cuozzo non risulta possessore di armi.

Tutti gli elementi raccolti dai carabinieri nella prima fase delle indagini – prosegue l’Ansa – convergono verso la ricostruzione di un tragico duplice omicidio-suicidio. La partecipazione e la solidarietà verso la famiglia Cuozzo e l’assessore Daniele è scattata immediatamente. La notizia dell’omicidio-suicidio si è diffusa rapidamente con una sorta di tam tam e centinaia di persone si sono raccolte davanti l’abitazione della famiglia, in una traversa di via ammiraglio Aubry, nella zona di San Giovanni a Teduccio, uno dei quartieri operai più popolari di Napoli.