Napoli, colf ucraina trovata morta in casa

Pubblicato il 12 Gennaio 2011 19:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2011 19:47

Sarà effettuata domani l’autopsia sul corpo di una donna ucraina di 37 anni, trovata morta, nella serata di ieri, nella sua abitazione di Pomigliano d’Arco (Napoli), messa a soqquadro. E’ quanto deciso dall’autorità giudiziaria che intende fare luce sulle cause del decesso, in quanto sul collo della donna i carabinieri hanno notato una leggera escoriazione che non farebbe escludere l’ipotesi di un omicidio.

Il cadavere dell’ucraina, che saltuariamente lavorava come collaboratrice domestica in alcuni appartamenti di Pomigliano d’Arco, è stato trovato in via Trieste, nell’appartamento dove viveva assieme al fidanzato e a un amico. L’abitazione è stata trovata completamente a soqquadro dai militari della compagnia di Castello di Cisterna, al comando del capitano Michele D’Agosto, che stanno verificando tutte le ipotesi ed hanno già ascoltato i coinquilini della donna, che hanno sostenuto di non essere stati in casa quando la donna è rientrata dal lavoro. Sarà l’autopsia a chiarire i motivi del decesso.