Napoli/ Diverbio per la precedenza: ferito a colpi di catena da due ragazzi in ciclomotore

Pubblicato il 8 Luglio 2009 10:57 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 10:57

Un diverbio in strada per motivi di precedenza che sfocia in un’aggressione a colpi di catena. E’ successo a San Sebastiano al Vesuvio, in provincia di Napoli, dove un uomo di 65 anni ha litigato con due giovani a bordo di un motorino. I due, però, sono scesi dal ciclomotore e lo hanno colpito con una catena e una cintura, lasciandolo privo di sensi e gravemente ferito in mezzo alla strada.

La polizia, grazie alle segnalazioni di alcuni testimoni, è riuscita a rintracciare i responsabili dell’aggressione: Pasquale Borrelli, 21 anni, e Oreste Maddaloni, 36. I due hanno ammesso di aver picchiato l’uomo per motivi di precedenza. Ora si trovano nel carcere di Poggioreale con l’accusa di tentato omicidio. La vittima dell’aggressione è invece ricoverata  all’ospedale Loreto Mare in prognosi riservata.