Napoli, esplosione in casa: un morto, due feriti. Avevano ricevuto ordine di sfratto VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 13:04 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 18:22
Napoli, esplosione in casa: un morto, due feriti. Avevano ricevuto ordine di sfratto

Napoli, esplosione in casa: un morto, due feriti. Avevano ricevuto ordine di sfratto (Foto Ansa)

NAPOLI  – Esplosione in un edificio a Napoli, in via Don Minzoni, nella zona dei quartieri spagnoli. La deflagrazione è avvenuta nella tarda mattinata di lunedì 17 settembre, intorno alle 11:30, e ha ridotto in macerie un appartamento all’ultimo piano. A provocarla potrebbe essere stata una bombola a gas o una caldaia, scrive il Mattino.

Secondo le prime notizie l’esplosione ha provocato la morte di una persona ed il ferimento di altre due. Secondo quanto riferisce TeleclubItalia si tratterebbe di un’anziana donna e dei suoi due figli.

Sul posto, in via don Giovanni Minzoni, nei pressi del Corso Vittorio Emanuele, sono accorse diverse squadra dei vigili del fuoco.

Secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa oggi, 17 settembre, era in programma lo sfratto per l’appartamento nel quale è esplosa la bombola. E la gente del quartiere riferisce di un forte malumore espresso nei giorni scorsi da uno dei due figli della donna deceduta nella deflagrazione, il quale avrebbe manifestato la volontà di non voler lasciare l’abitazione.

“Abbiamo avvertito un boato violentissimo. La sedia sulla quale ero seduta si è spostata ed ho pensato al terremoto”, ha raccontato una donna che vive in un ‘basso’ nei Quartieri Spagnoli a pochi metri dal palazzo di Via Don Minzoni all’interno del quale è avvenuta l’esplosione.

L’edificio, di quattro piani, intanto, è stato completamente evacuato per consentire ai vigili del fuoco di eseguire gli accertamenti sulla stabilità. É giunto anche il vice sindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice, che sta coordinando le prime verifiche e i primi piani di intervento (video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)