Napoli: guardia giurata colpita con una spranga di ferro alla stazione metro: è in gravi condizioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 marzo 2018 16:14 | Ultimo aggiornamento: 3 marzo 2018 16:14
(foto d'archivio Ansa)

(foto d’archivio Ansa)

NAPOLI – Versa in gravi condizioni la guardia giurata aggredita nella notte tra venerdì e sabato 3 marzo nei pressi della stazione Piscinola.  L’uomo, 51 anni, è stato ritrovato riverso a terra all’esterno della stazione, in via Piedimonte d’Alife, alle prime luci dell’alba. Le sue condizioni sono apparse subito gravi.

La guardia giurata – che stava effettuando alcune operazioni di controllo nella stazione – è stata aggredita alle spalle con un oggetto contundente alla testa, probabilmente una spranga di ferro.

“Ancora una volta una guardia giurata combatte tra la vita e la morte per aver adempiuto ad un suo compito – ha detto Giuseppe Alviti, presidente nazionale dell’Associazione guardie particolari giurate – il collega stanotte durante un’ispezione di routine alla stazione della metropolitana di Piscinola veniva colpita al cranio da un fendente con un palo di ferro e ora versa in gravi condizioni al Cardarelli”.

“Purtroppo, come denunciamo da anni, lo Stato è assente sulla categoria – conclude Alviti –  siamo solo carne da macello, veniamo ammazzati tanto burocraticamente per un rinnovo quanto fisicamente dalla criminalità. E nessuno prende le giuste posizioni. Diamo la nostra solidarietà e vicinanza al collega vittima di questa brutale violenza”.