Napoli: mamma e figlio vivono tra rifiuti e sporcizia, vicini chiamano carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Aprile 2015 22:45 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2015 22:45
Napoli: mamma e figlio vivono tra rifiuti e sporcizia, vicini chiamano carabinieri

Napoli: mamma e figlio vivono tra rifiuti e sporcizia, vicini chiamano carabinieri

NAPOLI – Quando sono arrivati i carabinieri in quella casa di  via Cupa detta Santa Cesarea, nel quartiere Miano di Napoli hanno trovato di tutto: sporcizia, rifiuti e cattivo odore. Là, in quella casa, due persone, madre e figlio, vivevano in condizioni di estremo degrado.

I militari sono stati chiamati dai vicini i quali si sono lamentati del cattivo odore che proveniva dall’appartamento. Nell’abitazione, che si trova al secondo piano di una palazzina popolare, i carabinieri hanno trovato un’anziana signora di 70 anni e il figlio di 50, un cane e sporcizia dappertutto. Lo stato di salute dei due non desta preoccupazioni. Chiesto l’intervento dell’Asl competente e dei servizi sociali.