Napoli, motorini contromano in tangenziale

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2020 13:37 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2020 13:37
Napoli, motorini contromano in tangenziale

(Archivio Ansa)

NAPOLI  –  Sfilata di motorini contromano in tangenziale a Napoli la notte di sabato 11 gennaio, intorno alle 2:30. Almeno cinque scooter, riferisce il Mattino, sono stati visti sfrecciare tra le auto nel tratto compreso tra Agnano e Pozzuoli. Alcuni di loro avevano anche i fari spenti, non si sa se per evitare che la targa venisse letta dalle telecamere di sorveglianza. Per avvertire le auto semplicemente suonavano il clacson. 

Inoltre, scrive il Mattino, su quasi tutti i motorini c’erano due persone a bordo, qualcuno anche senza casco. A segnalare l’accaduto con una telefonata al 113, un solo automobilista, nonostante a quell’ora in quel tratto di tangenziale fossero molte le auto in transito. 

La polizia stradale non è riuscita a fermare i ragazzi in scooter, ma si spera di risalire a loro grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza. Tra le ipotesi, una folle e stupida bravata dopo una serata di droga e alcol o un inseguimento tra bande. 

Il precedente: contromano in tangenziale nel luglio del 2015

Tra i campani il pensiero è tornato a quel 25 luglio del 2015 quando il dj di Pozzuoli Aniello Mormile percorse in auto quello stesso tratto schiantandosi contro la macchina di Aniello Miranda, rimasto ucciso. Nello stesso incidente perse la vita anche Livia Barbato, 22 anni, di Pozzuoli, che era in auto insieme al dj. (Fonte: Il Mattino)