Napoli: uccide il fratello con una mannaia dopo una lite

Pubblicato il 8 agosto 2010 18:30 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2010 18:36

E’ morto all’ ospedale ”Loreto Mare”, dove era stato ricoverato in condizioni gravissime, Nicola Acanfora, di 35 anni, colpito dal fratello, Giovanni, 37, con una mannaia ed un paio di forbici nel corso di una lite a Somma Vesuviana (Napoli).

L’ accusa nei confronti di Giovanni Acanfora, bloccato ed arrestato dai carabinieri mentre tentava di lanciarsi sotto un’ auto, è di omicidio volontario.