Napoli, agguato a Marianella: ucciso con 14 colpi mentre era in auto

Pubblicato il 16 Ottobre 2012 12:54 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2012 12:58

NAPOLI – Ancora una notte di sangue a Napoli. Pasquale Romano, incensurato, 30 anni, originario di Cardito è stato ucciso a colpi di pistola in un agguato a Nord del capoluogo campano, avvenuto intorno alle 22 di lunedì sera. Il cadavere dell’uomo è stato ritrovato in piazza Marianella, nell’omonimo quartiere, tra Chiaiano e Scampia.

Romano era alla guida della sua auto, una Renault Clio, quando è stato avvicinato dai killer che gli hanno sparato contro diversi colpi di arma da fuoco. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione Vomero. Sono quattordici i colpi sparati contro Romano: per terra i carabinieri hanno ritrovato sette bossoli.

Le modalità dell’agguato sembrano essere tipiche di una esecuzione di camorra: Romano è morto sul colpo. L’agguato è avvenuto nei quartieri dove è riesplosa la faida di camorra e poco distante da dove solo poche sere fa, nella notte tra l’8 e il 9 ottobre, è stato ucciso con le stesse modalità il ventisettenne Mario Perrotta che aveva parcheggiato la sua auto in un garage della piazza. I carabinieri indagano per scoprire eventuali legami tra l’uomo, che risulta essere incensurato, e la criminalità locale.