Napoli, da Pisa per passare Capodanno tra crack e cocaina in hotel di lusso

Pubblicato il 2 Gennaio 2011 16:57 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2011 17:01

Crack, cocaina, ma anche foto scattate per immortalare il momento in cui la droga veniva utilizzata. E’ quanto accadeva in due alberghi di lusso di Napoli. Protagonisti undici persone provenienti da Pisa e dalla provincia e che sono state arrestate. Di età compresa tra i 22 e i 43 anni, il loro Capodanno napoletano lo hanno trascorso tra acquisti nelle piazze dello spaccio e poi in camera a sniffare.

In sei sono stati notati dai carabinieri mentre a bordo di un taxi Fiat Ulisse si aggiravano tra le cosiddette ‘case celesti’ di Secondigliano dove si erano recati per acquistare droga. Alla vista dei militari hanno cercato di fuggire: bloccati, sono stati trovati in possesso di 40 grammi circa di coca e crack; droga che avevano cercato di lanciare dal finestrino dell’automobile.

Nel corso di successivi accertamenti, anche analizzando le prenotazioni on line nei due alberghi, si è risaliti agli altri componenti della comitiva. Perquisizioni nelle stanze hanno portato allo scoperto droga e oggetti vari per utilizzarla. Anche in questo caso, all’arrivo dei carabinieri, con i quali due hanno avuto anche una colluttazione, i pisani hanno cercato di liberarsi della droga gettandola nel water: dosi di eroina e crack. Per tutti l’accusa è di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.